ja_mageia

VAAFT - Terapia delle fistole anali
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
Home
Fibroadenoma mammario

 

COS’È

Fibroadenoma

Il fibroadenoma della è la più frequente patologia benigna del tessuto mammario. Esso consiste in un nodulo originatosi a livello dei lobuli della mammella per alterata proliferazione dello stroma lobulare ovvero della “impalcatura” che sostiene la ghiandola mammaria. Il fibroadenoma è una patologia prettamente giovanile che si presenta nel corso del periodo riproduttivo della donna (generalmente tra i 20 ed i 40 anni) come un nodulo (fibroadenoma simplex) o più noduli (fibroadenomatosi multipla se maggiori di 5, in una o entrambe le mammelle) dalle dimensioni solitamente comprese fra 1 e 3 cm, tranne che in caso di fibroadenoma gigante che può arrivare a misurare anche 20 cm.

Non esiste una vera e propria causa determinante la formazione di un fibroadenoma, tuttavia sembra che una maggiore stimolazione da parte degli ormoni estrogeni rispetto al normale possa determinare l’accrescimento dei fibroadenomi, spiegando anche il motivo per cui tale patologia si ritrova prevalentemente in donne in età fertile.

 

SINTOMI

Il fibroadenoma è una patologia solitamente asintomatica che la donna riscontra in maniera occasionale con la autopalpazione della mammella o grazie all’ingrandimento cui tale lesione va incontro durante la fase più tardiva del ciclo mestruale, poco prima della mestruazione. Alla palpazione il fibroadenoma si presenta come un nodulo di consistenza dura o elastica, talvolta dolente e mobile. Le dimensioni del nodulo fibroadenomatoso aumentano anche durante la gravidanza e l’allattamento, mentre si verifica una riduzione di grandezza con l’avvicinarsi della menopausa. Nonostante nella stragrande maggioranza dei casi il fibroadenoma sia una patologia totalmente benigna, in alcune rare situazioni esso può andare incontro ad alterazioni cellulari che determinano la trasformazione in fibroadenocarcinoma, malattia maligna della mammella che richiede un trattamento più radicale ed un controllo più intensivo.

 

DIAGNOSI

Ecografia Fibroadenoma

La diagnosi del fibroadenoma viene fatta dal medico mediante la palpazione della mammella grazie alle sue caratteristiche precedentemente elencate e viene confermata mediante l’effettuazione di una ecografia mammaria. All’ecografia il fibroadenoma si presenta come un nodulo rotondeggiante o ovalare, a margini netti, ipoecogeno (cioè “più scuro” rispetto al resto della immagine ecografica) con rinforzo ecografico posteriore iperecogeno (cioè un orletto “più chiaro”). Durante l’ecografia è possibile utilizzare il color doppler che evidenzia la presenza di vascolarizzazione del fibroadenoma (spesso molto scarsa e correlata alla possibilità di accrescimento), elemento utile per distinguerlo ancor più nettamente da un tumore maligno della mammella.

In donne di età vicina o superiore ai 40 anni l’ecografia non consente di valutare ottimamente la struttura della mammella; per questo motivo la presenza di fibroadenomi viene diagnosticata mediante una mammografia, un esame radiografico che evidenzia la presenza di una immagine più densa rispetto alle restanti parti della mammella, con margini netti e regolari.  Nel caso in cui l’ecografia o la mammografia abbiano lasciato dei dubbi diagnostici, il senologo può consigliare l’effettuazione di un FNAB o ago aspirato, che consiste in un prelievo di cellule del sospetto fibroadenoma mediante un piccolo ago che va a pungere il nodulo sospetto durante la ecografia e consente di effettuare una diagnosi precisa mediante l’utilizzo del microscopio.

 

TERAPIA

Nonostante il fibroadenoma sia una malattia benigna che nella maggioranza dei casi richiede un approccio conservativo e dei controlli ecografici a distanza di tempo, esistono alcuni casi in cui è richiesto l’intervento chirurgico di escissione:

  • Dimensioni maggiori di 2,5-3 cm
  • Presenza di dolore
  • Crescita rapida in donne di età maggiore di 35 anni
  • Eccessiva preoccupazione o esplicita richiesta della paziente.

Un particolare tipo di fibroadenoma è il tumore filloide che insorge in donne fra i 30 e i 50 anni come un nodulo bozzuto a consistenza non omogenea e minore mobilità del fibroadenoma a causa della presenza al suo interno di aree emorragiche, cistiche e fibrose; il tumore filloide ha una notevole tendenza all’accrescimento e può degenerare in tumore maligno (cistosarcoma filloide) e per questo motivo deve essere sempre asportato chirurgicamente avendo l’accortezza di estendere la escissione chirurgica anche ad 1 cm di tessuto sano per evitare recidive (comunque presenti nel 10% dei casi).

Fibroadenoma escisso

L’intervento di escissione del fibroadenoma viene effettuato in ambulatorio attrezzato o in sala operatoria ed è preceduto da una anestesia locale praticata con piccole infiltrazioni nella zona del fibroadenoma. Dopo aver praticato una piccola incisione cutanea si “scollano” le porzioni di tessuto mammario sano e si asporta il nodulo. Il tempo dell’intervento chirurgico vero e proprio è di circa 20-30 minuti ma varia in base alle dimensioni del fibroadenoma e alle condizioni della mammella. L’intervento viene effettuato in regime di day surgery per cui la paziente viene solitamente dimessa nel corso della stessa giornata del ricovero. E’ possibile la comparsa di piccoli ematomi nella zona di intervento che scompaiono in pochi giorni. Dopo circa una settimana vengono rimossi i punti di sutura ed il risultato estetico è generalmente eccellente anche se dipendente dalla capacità di cicatrizzazione della donna.

 

 

Autore: Dott. L. Caruso

Adattamento: Dott. B. Neola

Scrivici
Contattaci

 

Share on Myspace

 

Università degli Studi di Napoli Federico II

Sondaggi

Come valuti la tua esperienza presso la nostra Area Funzionale?
 

Social






Ultime notizie


Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

I più letti


Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/lavoneo2/public_html/chirurgianapoletana.it/modules/mod_mostread/helper.php on line 79